checklist sicurezza

Checklist sicurezza. Tranquillità gratis e senza pensieri!

Ti informiamo che da oggi sono disponibili le nostre checklist sicurezza! Basta andare sulla pagina e compilare i dati rispondendo alle domande.

Riceverai a titolo gratuito il report della check list compilata. Questo può essere un valido strumento per tenere sotto controllo tutti gli aspetti della sicurezza.

Checklist sicurezza, di cosa si tratta?

Un’attenta gestione della salute e sicurezza sul lavoro è una condizione indispensabile per il regolare sviluppo dell’attività economica ed è un diritto dei lavoratori.

La vigente normativa in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro (D.Lgs. n. 81/2008, così come modificato e integrato dal D.Lgs 106/09), indica l’obbligatorietà a cura del datore di lavoro di provvedere a tutta una serie di adempimenti per tutelare la salute e la sicurezza dei lavoratori.

La suddetta normativa si applica in tutti i settori di attività pubblici o privati (campo di applicazione del D.Lgs. n. 81/2008). Ad esempio si applica anche ad una società composta da due soci lavoratori, senza dipendenti, in quanto è sancito il principio della reciproca responsabilità dei due soci, l’uno nei confronti dell’altro, in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro.

Fra i vari adempimenti vi sono ad esempio la valutazione di tutti i rischi presenti in azienda, l’adozione delle misure per ridurre o evitare tali rischi, la nomina delle figure della sicurezza, la tenuta di documenti obbligatori, la formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti, preposti, dirigenti, degli addetti alle emergenze.

Come muoversi nel groviglio di norme

Il datore di lavoro talvolta è in difficoltà nel valutare se la propria azienda è “a norma”, data la molteplicità e complessità degli adempimenti.

Per far fronte alla suddetta esigenza abbiamo pensato di sviluppare una serie di checklist sicurezza e ambiente che ti consentono di monitorare tutti i vari aspetti.

Dalla attività del medico competente alla riunione periodica. Passando per la valutazione dei rischi negli ambienti di lavoro secondo quanto previsto dal testo unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Grazie alle nostre checklist sicurezza i datori di lavoro possono essere costantemente aggiornati in tema di sicurezza nei luoghi di lavoro secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Il servizio è assolutamente gratuito e non prevede alcun legame, obbligo o altro per l’azienda.

Qual’è l’obiettivo?

L’obiettivo non è quello di vendere assolutamente nulla! Il nostro scopo è solo quello di metterti a disposizione un piccolo applicativo che speriamo possa esserti utile.

Perché le checklist sicurezza e ambiente?

Potresti chiederti perché abbiamo pensato di offrire questo servizio. Soprattutto anche perché è anche possibile ricevere un check-up direttamente sul posto sempre a titolo gratuito. Grazie infatti ai nostri check-up sicurezza e ambiente, a titolo completamente gratuito potrai ricevere una visita finalizzata alla analisi dei principali aspetti della sicurezza.

Tuttavia, per esperienza, il datore di lavoro di ogni azienda la vive, giustamente come fosse casa sua. Partendo da questo presupposto, abbiamo avuto modo di notare negli anni che nessun “padrone di casa” ha piacere nel far venire a casa sua dei perfetti sconosciuti.

Se poi aggiungiamo che questi “sconosciuti” spesso sono anche visti come dei veri e propri “rompiscatole” che vengono a casa propria e vogliono “insegnare” come fare per lavorare in sicurezza. Si capisce bene che ogni datore di lavoro è combattuto sul fatto di richiedere tale intervento. Per quanto sia gratuito.

Chiariamo subito una cosa: se pensi che il consulente per la sicurezza sul lavoro (Sicurya inclusa) sia un “rompiscatole”. Liberissimo di pensarlo. Però, per favore, non contattarci e non compilare nemmeno le checklist sicurezza e ambiente. Perderemmo infatti entrambi inutilmente del tempo prezioso!

Il suggerimento gratuito che ti diamo in tal caso è molto semplice: “cambia, e anche in fretta, modo di pensare alla sicurezza in azienda!“.

I pensieri pericolosi…

L’obiettivo è invece quello di entrare in punta di piedi come è giusto che sia e conoscersi gradualmente col solo scopo di esserti utili se possibile. Questo però è possibile solo se vedi la sicurezza sul lavoro come una risorsa e un investimento. Non come una montagna di obblighi da fare.

Nel nostro lavoro ci capita spesso di essere contatta da aziende … troppo tardi purtroppo. Cioè dopo che si è ricevuto un verbale dell’ASL nella migliore delle ipotesi. Se non addirittura dopo che si è verificato un infortunio grave in azienda o addirittura mortale.

I costi della mancata sicurezza infatti spesso non vengono considerati. Il pensiero comune vede l’azienda troppe volte disinteressata alle tematiche della sicurezza e della tutela ambientale. E’ assolutamente normale pensare che l’obiettivo di ogni azienda sia il profitto. D’altro canto lo scopo di tutte le persone che lavorano in una azienda è quello di avere un guadagno per poter sostenere i propri bisogni e quelli della propria famiglia.

Sbagliare è facile, le checklist sicurezza possono aiutarti

Tuttavia però ci capita spesso di vedere che è molto facile perdere la bussola che punta sulla “giusta direzione”. Come dire, crediamo che una frase celebre di Gandhi sintetizzi bene la questione: “Nel mondo c’è quanto basta per le necessità dell’uomo, ma non per la sua avidità.“.

Ecco, a te datore di lavoro che forse stai leggendo queste righe, ti invitiamo a riflettere sul significato della frase appena scritta. Non vogliamo avere la presunzione di insegnare nulla. Anche perché proprio non ne saremmo capaci.

Vogliamo solo enfatizzare che da un lato c’è il bisogno assolutamente legittimo e condivisibile di fare utile nella gestione della propria azienda per poter far fronte a tutte le varie spese ed anche per vedere rinfrancati i frutti del grandissimo sacrificio che ogni giorno si fa. Sappiamo bene infatti che spesso il titolare è il primo ad entrare in azienda e l’ultimo ad uscire.

Una passione continua

Proprio perché sente e vive quella realtà come “casa sua”. Non si tira mai indietro e giorno dopo giorno dà tutto quello che ha per “tirare avanti la baracca”. Con questo spirito abbiamo pensato alle checklist sicurezza e ambiente. D’altro canto, questo è un concetto ben espresso da altri due illustri personaggi del passato.

Ci riferiamo al Presidente Eunaudi nella sua dedica ai fratelli Guerrino di Dogliani quando dice che: “… Migliaia, milioni di individui lavorano, producono e risparmiano nonostante tutto quello che noi possiamo inventare per molestarli, incepparli, scoraggiarli. È la vocazione naturale che li spinge; non soltanto la sete di guadagno. Il gusto, l’orgoglio di vedere la propria azienda prosperare, acquistare credito, ispirare fiducia a clientele sempre più vaste, ampliare gli impianti, costituiscono una molla di progresso altrettanto potente che il guadagno. Se così non fosse, non si spiegherebbe come ci siano imprenditori che nella propria azienda prodigano tutte le loro energie ed investono tutti i loro capitali per ritirare spesso utili di gran lunga più modesti di quelli che potrebbero sicuramente e comodamente ottenere con altri impieghi.

Ed a Sr. Winston Churchill ed all’opinione che aveva delle imprese privata: “Molte persone vedono l’impresa privata come una tigre feroce, da uccidere subito. Altre invece come una mucca da mungere. Pochissime la vedono com’è in realtà: un robusto cavallo che, in silenzio, traina un pesante carro.“.

Qual’è il punto e perché sono utili le checklist sicurezza?

Il punto del discorso è che, ai tempi d’oggi, gli imprenditori italiani sono dei veri e propri eroi! Infatti nonostante le tante difficoltà dovute alla crisi da coronavirus. Nonché ad un Governo che spesso e volentieri sembra remare in direzione ostinata e contraria. Vanno avanti con dedizione e detemrinazione. Le checklist sicurezza e ambiente sono l nostro contributo alla causa.

Allo stesso tempo però ci chiediamo come sia possibile che tantissime volte vediamo la non considerazione che meritano le tematiche di sicurezza e ambiente. Infatti ci chiediamo come mai in tutte le aziende c’è sempre o quasi il commercialista per gli adempimenti fiscali, il consulente del lavoro per la gestione delle buste paga. Ancora, in quelle più strutturate magari, l’ufficio legale di riferimento e così via.

Quando però si parla di sicurezza e ambiente non c’è di solito alcun riferimento. Eppure, con il dovuto rispetto, non stiamo parlando del fornitore della carta igienica, delle lampadine o della carta della stampante!

Bisogna sempre tener presente che così come si cerca di “mettere al sicuro” la propria creatura (azienda) facendo riferimento al commercialista o al consulente del lavoro. Allo stesso modo è fondamentale avere anche un consulente sulla sicurezza e ambiente che sia competente e sappia assistere l’azienda nella “giungla” di norme in materia. Questo per non rischiare di rendere vani tutti gli sforzi fatti.

Le nostre checklist sicurezza e ambiente si pongono proprio in quest’ottica. Darti una mano e farci conoscere al tempo stesso. D’altronde, nella vita non si sà mai … le grandi e più durature collaborazioni spesso nascono dalle piccole cose e quasi per caso.