spiaggia

In spiaggia facendo attenzione al Covid-19: ecco le misure

Quali misure adottare in spiaggia quest’estate per contrastare il Covid-19? Inail e ISS nell’ottica della ripresa delle attività ricreative di balneazione e in spiaggia.

Forniscono elementi tecnici di valutazione circa la possibile gestione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2. L’obiettivo è garantire la salute e sicurezza sia degli operatori che dell’utenza.

Vediamo le indicazioni date dal nuovo documento prodotto in tema di misure anti contagio per il settore della balneazione. Come sappiamo infatti, per l’Italia, con le sue acque cristalline, questo comparto ha sicuramente un peso importante:

La normativa, gli obiettivi e la struttura del documento tecnico

Il documento riporta un’analisi ragionata delle modalità di gestione del lavoro che possono essere adottate nel settore. Nonché della valutazione del rischio in tale settore.

Rappresenta un presupposto fondamentale nel garantire al tempo stesso la ripresa delle attività. Preservando quelle specifiche di accoglienza e socialità che connotano l’offerta balneare del Paese.

La tutela della salute dei gestori. Del personale e della clientela delle strutture. Ancora, in generale dei fruitori della spiaggia e di tutti i lavoratori che ad ogni titolo operano nel settore.

Il documento è articolato in una prima sezione di analisi di scenario e una seconda su ipotesi di misure di sistema. Nonché gestione, prevenzione e protezione nel contesto dell’attuale emergenza sanitaria COVID-19.

Le misure per la spiaggia e gli stabilimenti balneari

Il documento indica che nell’affrontare una strategia di gestione del rischio bisogna valutare alcuni aspetti che riguardano, sia per i litorali che per le acque interne:

  • Il sistema integrato delle infrastrutture collegate con la meta di balneazione
  • Le strutture di stabilimenti balneari e i servizi collegati
  • Le spiagge libere”.

Rimandiamo alla lettura integrale del documento che riporta diversi studi e indicazioni anche con riferimento al tema della sostenibilità ambientale.

Ci soffermiamo invece su alcune misure per gli stabilimenti balneari/spiagge attrezzate con particolare riferimento alla cosiddetta “zona ombreggio e solarium”. Nel documento sono indicate misure anche per l’accoglienza e i servizi/spazi complementari.

Altre indicazioni

In particolare la zona ombreggio della spiaggia andrà organizzata garantendo adeguati spazi per la battigia. Così da garantire agevole passaggio e distanziamento fra i bagnanti e i passanti. Prevedendo inoltre percorsi/corridoi di transito differenziati per direzione e minimizzando gli incontri fra gli utenti.

Il layout deve tenere presenti i seguenti oltreché dei criteri generali anche le misure igienico sanitarie riportate di seguito:

  • Gli utenti indossano la mascherina al momento dell’arrivo, fino al raggiungimento della postazione assegnata e lo stesso per l’uscita dallo stabilimento.
  • Vanno installati dispenser per l’igiene delle mani a disposizione dei bagnanti in luoghi facilmente accessibili nelle diverse aree dello stabilimento.
  • Pulizia regolare almeno giornaliera, con i comuni detergenti delle varie superfici e arredi di cabine e aree comuni.
  • Igiene regolare e frequente di attrezzature. Ad esempio sedie, sdraio e lettini. Incluse attrezzature galleggianti e natanti. Nonché materiali, oggetti e servizi igienici.
    Andando a limitare l’utilizzo di strutture. Ad esempio cabine docce singole e spogliatoi per le quali non sia possibile assicurare una disinfezione intermedia tra un utilizzo e l’altro.
  • Pulizia dei servizi igienici in spiaggia più volte durante la giornata e disinfezione a fine giornata, dopo la chiusura. All’interno del servizio dovranno essere disponibili. Oltre al sapone per le mani. Prodotti detergenti e strumenti usa e getta per la pulizia che ciascun cliente potrà fare in autonomia.
  • Per quanto concerne le docce esse devono essere previste all’aperto, con garanzia di una frequente pulizia e disinfezione a fine giornata.

Le misure specifiche per i lavoratori del settore in spiaggia

Rimandando alla lettura delle indicazioni per le spiagge libere, veniamo alle misure specifiche per i lavoratori.

Con riferimento a quanto contenuto nel “Protocollo condiviso”. Nonché in un precedente documento tecnico sulla nuova valutazione del rischio prodotto dall’Inail.

Si ribadisce innanzitutto l’importanza di una informazione di carattere generale sul rischio da SARS-CoV-2. Nonché di una informativa più mirata con particolare riferimento a specifiche norme igieniche da rispettare. Oltreché all’utilizzo dei dispositivi di protezione, ove previsti, anche per quanto concerne la vestizione/svestizione.

Riprendiamo alcune indicazioni presenti nel documento:

  • va ribadita la necessità di una corretta e frequente igiene delle mani. Anche in spiaggia. Ciò attraverso la messa a disposizione in punti facilmente accessibili di appositi dispenser con soluzione apposita;
  • per quanto riguarda il personale dedicato ad attività di ufficio in presenza di spazi comuni. E’ necessario indossare la mascherina chirurgica. Allo stesso modo, il personale addetto alla cassa dovrà indossare la mascherina chirurgica prevedendo inoltre barriere di separazione. Ad esempio separatore in plexiglass; 
  • il personale addetto alle attività di allestimento/rimozione di ombrelloni/sdraio/etc., deve utilizzare per forza guanti in nitrile. Deve seguire le procedure di vestizione/svestizione. Nonché attenersi alle procedure per la corretta pulizia delle mani evitando il contatto diretto con le superfici della attrezzatura.

Rimandiamo alla lettura integrale del documento. Il quale riporta ulteriori indicazioni sulla prevenzione nella rianimazione e nelle attività di salvataggio.

Segnaliamo che il documento si conclude ricordando che nel contesto definito. Riguardo alle misure generali di prevenzione e di mitigazione di rischio per COVID-19, è importante un efficace informazione e segnalazione.

Vi invitiamo a leggere il documento cliccando sul pulsante di seguito. Concludiamo come sempre invitandovi a registrarvi alla nostra newsletter sicurezza per rimanere sempre aggiornati sulle varie attività e novità.